MDR: la Svizzera diventerà un Paese Terzo nel settore Dispositivi Medici?

In assenza di un accordo, probabilmente la Svizzera diventerà un Paese Terzo nel settore dei Dispositivi Medici.

Siamo col fiato sospeso per l’esito degli accordi bilaterali tra Svizzera e Unione Europea, attualmente in corso di negoziato, rapporti che potrebbero influire in maniera significativa anche sugli Operatori che commercializzano i Dispositivi Medici in Svizzera. 

MDR (UE) 2017/745 Svizzera Paese Terzo Dispositivi Medici

Senza un MRA aggiornato, la Svizzera potrebbe diventare un Paese Terzo

Esiste infatti la possibilità che la Svizzera diventi un Paese Terzo, almeno per un breve periodo, rendendo necessaria la nomina di un Rappresentante Autorizzato, proprio come è avvenuto in Gran Bretagna in seguito alla Brexit.

È infatti in discussione il rinnovo degli accordi bilaterali tra Svizzera e Unione Europea, tra cui il Mutual Recognition Agreement (MRA).

Attualmente sembra essere impossibile la firma di un nuovo accordo MRA – che permetterebbe l’armonizzazione del sistema regolatorio svizzero al Regolamento Dispositivi Medici MDR (UE) 2017/745 – in quanto dal 2018 non è stato rinnovato il più ampio Accordo istituzionale InstA che favoriva la libera circolazione delle persone, il trasporto aereo, il trasporto di merci e passeggeri su rotaia e su strada, il commercio di prodotti agricoli e il riconoscimento reciproco delle norme.

In altre parole, con il rifiuto dell’InstA, non è possibile rinnovare l’accordo MRA, con conseguente impossibilità di adeguamento della Svizzera al Regolamento Dispositivi Medici MDR (UE) 2017/745, a meno che non si trovi un nuovo accordo tra Svizzera e UE.

La Svizzera potrà allinearsi al nuovo MDR o diventerà un Paese Terzo?

Rimane ancora incerto l’esito dei negoziati Svizzera – UE. Sappiamo solamente che si stanno svolgendo incontri a Bruxelles tra Livia Leu Agosti, la nuova Segretaria di Stato del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) e Stéphanie Riso, vice capo di gabinetto di Ursula von der Leyen.

Quali potrebbero essere i possibili scenari futuri e le conseguenze per gli Operatori di Dispositivi Medici?

  1. L’accordo MRA viene aggiornato entro il 26 maggio 2021: la Svizzera aderirebbe al MDR (UE) 2017/745 in tempo utile e non sarebbe necessaria la nomina di un Rappresentante Autorizzato con sede in Svizzera o di un Rappresentante Autorizzato Europeo per i Fabbricanti con sede in Svizzera. In questo caso, ogni dispositivo conforme al MDR potrebbe circolare liberamente in UE e in Svizzera.
  2. L’accordo MRA viene aggiornato dopo la data di applicazione del Regolamento MDR. In questo caso, nel periodo tra il 26 maggio 2021 e l’aggiornamento dell’accordo, l’Unione Europea potrebbe prendere in considerazione la Svizzera come un Paese Terzo e la Svizzera potrebbe considerare gli Stati membri UE come Paesi stranieri in base alla nuova Ordinanza sui Dispositivi Medici (MedDO). Questo scenario sembra essere il più probabile. In questo scenario sarebbe necessaria provvisoriamente la nomina di un Rappresentante Autorizzato svizzero per tutti i Fabbricanti con sede al di fuori della Svizzera che vogliono continuare o iniziare a immettere i propri Dispositivi Medici sul mercato svizzero e, conseguentemente, per i Fabbricanti con sede in Svizzera che dovrebbero nominare un Rappresentante Autorizzato Europeo.
  3. MRA non viene aggiornato o annullato: la Svizzera rimarrebbe un Paese Terzo e probabilmente dovrebbe definire una propria Regolamentazione sui Dispositivi Medici, non allineata al MDR. Questo renderebbe la nomina di un Rappresentante Autorizzato svizzero obbligatoria per tutti i Fabbricanti con sede al di fuori della Svizzera che vogliono continuare o iniziare a immettere i propri Dispositivi Medici sul mercato svizzero e, conseguentemente, i Fabbricanti con sede in Svizzera dovrebbero nominare una Rappresentante Autorizzato Europeo.

Come prepararsi al meglio se la Svizzera diventa Paese Terzo ai sensi del Regolamento MDR dell’UE?

Lo Staff Thema continua a monitorare la situazione comunicandovi in tempo utile gli sviluppi sul prossimo assetto regolatorio, che potrebbero portare la Svizzera a diventare un Paese Terzo per l’UE.

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle principali novità che riguardano l’Accordo Svizzera – Unione Europea nel settore dei Dispositivi Medici?

Compila il form e ricevi periodicamente le nostre THEMA: SWISS NEWS via email!

Nome e Cognome
Azienda
Ruolo
Email
Acconsento al trattamento dati ai sensi del D.Lgs. 196/2003 adeguato al GDPR 679/16 EU dal D.Lgs. 101/2018
Dichiarazione sul trattamento dei dati
 

Fonte:

Accordo MRA Svizzera – UE