Consulenza e Formazione ai tempi del COVID-19

In questo articolo coglieremo l’occasione per trattare le principali differenze tra Consulenza e Formazione e come sono cambiate a causa (o grazie) all’emergenza Covid-19.

Sempre più spesso si fa confusione tra Consulenza e Formazione, invertendo aspettative e creando ambiguità che non giovano ai professionisti e alle organizzazioni del settore.

Consulenza e Formazione ai tempi del COVID-19
Consulenza e Formazione ai tempi del COVID-19

Cosa dobbiamo fare e come lo facciamo? Risponde il Consulente.

Partiamo dalla CONSULENZA, che si può definire un intervento operato da un esperto (professionista con competenze accertate e riconosciute in un dato settore) al fine di fornire assistenza, supporto al Cliente attraverso opinioni, pareri, soluzioni, strategie, idee e iniziative già conosciute dal Consulente o ideate basate sul suo know-how o sulla sua esperienza. Tutto ciò per aiutare il Cliente a raggiungere i propri obiettivi prefissati.

Il Consulente è un professionista che sa e che sa applicare. Il Consulente, in pratica, risponde alle domande “Che cosa dobbiamo fare?” “Come lo facciamo?”.

Il Consulente è fondamentale per il settore medicale, ambito complicato dal punto di vista organizzativo, legislativo, normativo e applicativo, e che necessita di una traduzione molto pratica del concetto teorico per valutare l’impatto sull’organizzazione. La Consulenza Regolatoria è spesso Consulenza di Direzione o Consulenza Strategico-Regolatoria in quanto aiuta nella definizione delle strategie per l’accesso ai mercati, delle conseguenze operative interne e influisce sui rapporti con i principali stakeholder del settore.

Thema è ben consapevole di questo aspetto e per questo offre da anni servizi di Consulenza Strategico-Regolatoria ad aziende produttrici o distributrici di dispositivi medici (DM) e dispositivi medico-diagnostici in vitro (IVD).

Cosa abbiamo bisogno di imparare? Risponde il Formatore.

La FORMAZIONE ha invece l’obiettivo di trasferire conoscenze, sviluppare competenze e allenare abilità, personali o di gruppo, trasversali (soft skills) o tecniche (hard skills). La Formazione può avvalersi delle più diverse metodologie di erogazione: INDOOR o OUTDOOR ad esempio. In ambito organizzativo l’obiettivo della Formazione non è trovare soluzioni e applicarle ma solamente insegnare, far apprendere concetti e far acquisire nozioni teoriche.

Il Formatore è un professionista che sa ma non è sua responsabilità mettere in pratica, applicare. Il Formatore risponde alle domande “Cosa abbiamo bisogno di imparare?”.

Per operare nel settore medicale, la Formazione non è una opzione, è una necessità. In ambito qualità/attività regolatorie, la diversità dei requisiti e il loro continuo cambiamento portano alla necessità di creare nuovi ruoli che necessitano di nuove competenze e di mantenersi costantemente formati e aggiornati per avere la base teorica necessaria per poter garantire l’efficienza e la conformità del sistema azienda.

MD24, brand di Thema, si preoccupa di formare professionisti di successo che abbiano tutte le competenze necessarie per gestire le attività quality/regulatory e che portino alle organizzazioni con cui collaborano un valore aggiunto incredibilmente alto.

COVID-19 come occasione di innovazione.

A causa della pandemia COVID-19, il focus si è spostato e la parola d’ordine è digitalizzazione. L’emergenza, infatti, ha dato occasione di sperimentare e applicare nuove modalità operative rivelatesi interessanti e vincenti attraverso l’utilizzo degli strumenti tecnologici a disposizione.

Per la Consulenza, videoconferenze e virtual meeting hanno sostituito gli incontri in vivo. Nonostante la penalizzazione evidente nei rapporti interpersonali, questi mezzi riescono comunque a creare e mantenere la relazione, la connessione virtuale, trasformandola in un legame di valore, ottimizzando tempi e costi (che non guasta). Per il Consulente meno sveglie all’alba, meno ore passate in auto; per il Cliente meno costi di trasferta, più concentrazione e attenzione ad affrontare subito questioni di rilievo. Inoltre, l’impatto ambientale di tutto ciò non è da trascurare.

Per la Formazione, webinar e corsi in live streaming, virtual conferences, se ben organizzati, si prestano molto bene al trasferimento di nozioni, mantenendo comunque un alto coinvolgimento e, anche in questo caso, permettendo un risparmio economico e un benessere psico-fisico non da trascurare. Proprio questo momento, grazie allo smart working e al diluirsi dello stress da ufficio, è una opportunità unica per dedicarsi alla propria formazione, attraverso metodologie “comode” e “da casa” come i corsi on line. Il tutto senza penalizzare minimamente la qualità della formazione ricevuta.

Non confondere consulenza e formazione: distinte e complementari.

Concludendo, Consulenza e Formazione, anche ai tempi del Covid-19, non si escludono ma sono complementari e si auto alimentano: la Consulenza può creare necessità formative, la Formazione può creare il bisogno di mettere in pratica tramite un Consulente.

Non bisogna però confondere Consulenza e Formazione! Qui sotto 3 buoni motivi:

  1. ASPETTATIVE DELUSE: mescolare Consulenza e Formazione significa mescolare le proprie aspettative. Questo accade ad esempio quando si partecipa ad un evento formativo credendo di riuscire ad acquisire metodi e soluzioni applicative.
  2. PERDITE DI TEMPO: capire la differenza tra Consulenza e Formazione significa creare un piano di azione efficace, sequenziale e che permette un’ottimizzazione delle fasi necessarie per raggiungere l’obiettivo nei tempi.
  3. SUCCESSO PERSONALE E AZIENDALE: Consulenza e Formazione sono gli strumenti ideali per raggiungere i propri obiettivi di successo.

Affidati allora ai nostri esperti per Consulenze e Formazione di valore!

Thema è a disposizione per le tue necessità di Consulenza. Invia una e – mail a: sales@thema-med.com

MD24 si occupa del tuo piano di Formazione. Scrivi subito a formazione@md-24.net